L’abitato

L’abitato di Monte Iudica si estende sulla lunga cresta sommitale del monte e sui piccoli pianori che la attorniano, a est, a sud e a nord-ovest. Anche le pendici più impervie, oltre una certa quota, sono occupate da case addossate alla roccia, di cui resta in genere solo la parte più vicina alla parete di fondo, perché il resto è franato a valle. Anche nelle parti più pianeggianti non si è ancora trovata una organizzazione regolare dell’abitato, di tipo greco. I due saggi principali effettuati nel pianoro orientale (il saggio III e il IV) hanno portato in luce, infatti, edifici con orientamento differente, per esigenze di adattamento alla morfologia del suolo, o perché corrispondono a due diverse fasi costruttive.

Nel saggio III le abitazioni (“casa dei pithoi”) sono formate da vani in successione assiale (due o tre). Appartengono al VI secolo a. C.

Nel saggio IV sono state scavate alcune abitazioni dalla struttura più articolata. Si tratta di due gruppi di ambienti, corrispondenti ad almeno due case, che hanno accesso da uno spazio allungato interpretabile come una stretta strada in direzione nord-sud (chiusa a un certo momento da un muro), a sua volta collegata a un’altra probabile strada in salita. Le murature sono realizzate in una tecnica a doppio paramento di blocchetti e lastrine di pietra. Una delle case è inoltre dotata di una probabile cisterna, con accanto uno spazio lastricato. La loro ultima fase di vita sembra doversi porre in epoca dionigiana (405-367 a. C.), o poco dopo.

Non si è trovata finora una cinta di fortificazione continua. Le necessità difensive potevano essere assolte dal pendio già estremamente impervio: per testimonianza di Orsi, alcuni punti di più facile accesso erano sbarrati da singoli tratti di muro. Una testimonianza ne rimane sotto la cima ovest, dove un muro formato da blocchi squadrati di imponenti dimensioni chiude quasi completamente il passaggio verso l’acropoli, lasciando uno stretto varco sul ciglio del precipizio, facilmente difendibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *